COME MI RELAZIONO CON UN BAMBINO CON D.S.A.?


Categories: Senza categoria Date: 10 Gen 19

 

Laboratorio formativo il cui obiettivo è facilitare l’interazione con i bambini con disturbi specificidell’apprendimento (D.S.A.)

I S C R I  Z I O N E 

Scarica la scheda di adesione e inviala a segreteria@evlab.it 

ENTRO IL 18 FEBBRARIO 2018

C O S A   S O N O   I   D. S. A. ?

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento, fin dalle prime fasi della scolarizzazione, comportano per il bambino una serie di problematiche legate allo sviluppo cognitivo e all’apprendimento scolastico. Infatti, si manifestano con significative difficoltà nell’acquisizione e nell’uso delle abilità di ascolto, espressione orale, lettura, ragionamento e calcolo matematico. Nonostante l’assenza di patologie neurologiche e di deficit sensoriali, hanno il potere di inficiare il regolare sviluppo delle abilità di letto-scrittura e calcolo e di rendere, quindi, molto difficile la vita dello studente.

Come la letteratura ci insegna, vi è un’alta correlazione tra D.S.A. e disturbi comportamentali, d’ansia e dell’umore. Inoltre, a causa della bassa autostima che caratterizza questi ragazzi, vi è un’alta incidenza di abbandono scolastico dovuta anche alla mancanza di competenze tecniche di chi vi si relaziona.

Sapete che fin dall’ultimo anno della scuola dell’infanzia è possibile individuare degli indicatori predittivi di un futuro disturbo dell’apprendimento e che i bambini manifestano dei segnali di evitamento del compito o della scuola stessa che, purtroppo, non trovano la giusta risposta sia da parte della famiglia che degli insegnanti?

È bene sapere che interventi tempestivi possono portare, se non alla compensazione completa, almeno al potenziamento di altre abilità cognitive in grado di facilitare l’apprendimento scolastico ed evitare lo sviluppo di psicopatologie “secondarie” legate al disagio costantemente sperimentato dal bambino.

C O M P E T E N Z E   A T T E S E 

  • Saper individuare i segni specifici dei D.S.A.
  • Saper individuare gli aspetti emotivi e comportamentali dei D.S.A.
  • Conoscere le principali strategie d’intervento
  • Saper interagire in maniera positiva e costruttiva col bambino/ragazzo con D.S.A.

 

M E T O D O L O G I A 

La trasmissione dei contenuti teorici verrà supportata attraverso l’uso di slide esplicative. Le attività pratiche coinvolgeranno attivamente tutti i partecipanti.

 

P U N T I   D I   F O R Z A

– Il nostro metodo didattico si basa sull’uso di mappe concettuali tese a organizzare i dati.

– Il learning cycle che ne deriva, attiva un flusso di conoscenza che si sviluppa mediante l’interazione circolare tra allievi e docente.

 

D A T A   

23 febbraio 2019 dalle ore 15.30 alle ore 18.30

 

S E D E

Hostel Marina  – Scalette S. Sepolcro – Cagliari

 

D O C E N T E

  • Maria Valeria Camboni

Psicologa, Psicoterapeuta, Analista Transazionale

 

D E S T I N A T A R I

  • Genitori, assistenti sociali, educatori, insegnanti, psicologi e chiunque, per motivi personali o professionali, interagisce con bambini/ragazzi con D.S.A.

 

T I P O   D I   C O R S O 

a numero aperto

 

C O S T O 

€ 40,00 (IVA incl.)

Top